This Page

has been moved to new address

Mould e patchwork impariamo ad usarli...

Sorry for inconvenience...

Redirection provided by Blogger to WordPress Migration Service
Dolci Aiuti's Blog: Mould e patchwork impariamo ad usarli...

lunedì 2 gennaio 2012

Mould e patchwork impariamo ad usarli...

Se anche voi come me, non avete una manualità da neo-Michelangelo, non avete tempo, avete figli che proprio sul più bello hanno immediato bisogno della vostra presenza... ecco che considererete questi stampi stra-utili e di sicuro effetto... Ma avete provato ad usarli? Le mie amiche sugar-dipendenti lamentano non poche difficoltà nell'utilizzo dei patchwork cutters e anche di molti mould, specie quelli che ci consentono di riprodurre i particolari più piccoli e/o meglio definiti... ovviamente anche io, come le mie amiche e, probabilmente come voi, ho provato varie volte... ma la pasta di zucchero si appiccicava o si "stracciava" sul cutter, e nel caso dei moulds, una volta inserita la pdz dentro lo stampo al momento di estrarre il soggetto...un dramma.. si deformava tutta la figura ottenuta!
Fino a che a casa mia non è entrato trionfalmente il cmc (carbossimetilcellulosa) un addensante in polvere che ci consente di rendere plastica ed elastica la pdz, in più noterete che si asciugherà in fretta e manterrà meravigliosamente la forma... indispensabile, secondo me, con gli stampi patchwork..ho scoperto anche che spolverizzando il piano di lavoro con il cmc, si lavora con molta più facilità...
Qui sotto vi mostro come ho fatto, quindi prima cosa pdz, poi cmc, il nostro cutter (che si chiama broderie anglaise B) e poi un magico attrezzino che si chiama "cutting wheels"... date un'occhiata...


Passiamo all'operazione mould, cioè agli stampi in silicone...
Per ottenere una riproduzione fedele del soggetto scelto è nescessario calcolare l'esatta quantità di pasta di zucchero che andrà inserita all'interno del mould, premere poi delicatamente cercando di fare aderire la pasta di zucchero ad ogni parte del particolare dello stampo, Ricordate che se si mette, troppa pdz si rischia di deformare il soggetto poi al momento della sformatura. Nell'eventualità in cui la figura da riprodurre sia ricca di particolari, e lo stampo particolarmente profondo, è consigliabile mettere lo stampo in freezer per 5 minuti. Trascorso questo tempo tirare fuori dal freezer sformare et voilà. Eliminare l'eventuale eccesso di pasta di zucchero con un coltellino.
Se vi capita di non riuscire ad ottenere il risultato sperato, il problema non siete voi, non sono gli stampi... è la pasta di zucchero... I mould che compriamo sono prodotti all'estero, le istruzioni per l'uso sono in inglese di solito, ebbene è chiaramente descritto che si deve utilizzare gumpaste, Se non trovate le spiegazioni sulla confezione le trovate sul sito del produttore... Ad ogni modo aggiungete cmc alla vostra pasta di zucchero e provate. Io ho risolto utilizzando la funcakes per tutti i lavori di modelling e sinceramente la consiglio caldamente, sul mercato ha il mio rapporto qualità-prezzo!!Ecco qui sotto un'altra sequenza, si comincia posizionando la pallina di pdz sullo stampo ...
Mould Nursery http://www.dolciaiuti.com/shop/product_info.php/products_id/107 
poi si schiaccia e si fa aderire bene al mould, con la funCakes non c'è bisogno neanche di cmc o di freezer.. si sforma semplicemente
Ecco qui il nostro amico orsetto, qualche piccolo particolare da sistemare con il bisturi..
E adesso eccolo pronto!


Spero di esservi stata utile, a presto!

Etichette: , , , , ,

3 Commenti:

Alle 3 gennaio 2012 06:36 , Blogger cinzietta ha detto...

utilissimissimo.
spiegazioni chiare, esaustive e perfette.
grazie.

 
Alle 3 gennaio 2012 06:49 , Blogger ranatam ha detto...

grazie avevo proprio bisogno di queste delucidazioni! Sei stata chiarissima. A presto. Felice anno nuovo

 
Alle 9 maggio 2012 04:25 , Blogger vita ha detto...

grazie mille per questi aiuti mi sono appena unita ai tuoim lettori passa anche tu ha curiosare i nei miei pastrocchi ciao vita

 

Posta un commento

Lascia pure un commento o un saluto, ne saremo felici!

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page